Per Adil Belakhdim

Il Circolo culturale Zabriskie Point esprime tutto il suo dolore per la morte di Adil Belakhdim, sindacalista di SiCobas per il territorio Novarese.

Questa morte non è stata casuale, ma è il frutto di politiche indecenti, che sempre più lasciano i lavoratori in balia dei loro padroni e dei loro caporali.

Si fa tutto per i soldi, anche per un misero profitto guadagnato nel groviglio incomprensibile di appalti, subappalti, cooperative, padronicini che si infilano negli spazi che concede loro un capitale spietato e che ha sempre più bisogno di servi obbedienti. Un capitale che non sopporta chi sa ribellarsi e sa organizzare una resistenza attiva contro le ingiustizie.

Aggiungiamo anche che ci fa inorridire la catena di comunicati solidali provenienti da forze politiche e da sindacati di Stato che poco o nulla hanno fatto, negli ultimi decenni, per evitare tragedie sul lavoro e per proteggere davvero i diritti che i lavoratori si sono conquistati in due secoli di lotte dolorose. È proprio vero che non c’è da fidarsi di nessuno: solo gli sfruttati, organizzandosi, potranno liberarsi dai loro oppressori.